mercoledì 22 febbraio 2017

Roma.Marco Tullio Barboni alla rassegna internazionale di scrittura contemporanea, poesia e arti multimediali "L'albero delle nostre parole"


Con il Patrocinio della Accademia in Europa di Studi Superiori ARTECOM-onlus A.A.2016/2017 , l'artista e letterata Eugenia Serafini ha presentato lo scorso 14 Febbraio, nello “STUDIOLO DI EUGENIA” a Roma , per la Rassegna Internazionale di scrittura contemporanea, poesia e arti multimediali “L’ALBERO DELLE NOSTRE PAROLE” 10^ edizione, lo scrittore MARCO TULLIO BARBONI e la sua opera letteraria “…e lo chiamerai destino” - edizioni Kappa. La Rassegna "L'Albero delle nostre parole" rappresenta un momento di incontro, interazione e confronto fra diverse espressioni della creatività, della ricerca e della scienza e i media ad esse correlati.


Perla di questa giornata, la prima creatura letteraria di Marco Tullio Barboni. Dopo una vita trascorsa nell’ambito del cinema, in veste di regista e noto sceneggiatore, Marco Tullio si e’ orientato sempre più verso il mondo della letteratura, con forti apprezzamenti di critica e pubblico. Da più di un anno “…e lo chiamerai destino”, scritto totalmente in forma dialogica, sta continuando a far parlare di sé per sapienza di contenuti e padronanza di tecnica. Il Conscio e l’Inconscio come una celebrata coppia dello spettacolo. Del più celebrato degli spettacoli: quello della vita. Ha aperto l'incontro con il pubblico il Presidente dell’ARTECOM-onlus , il Prof. NICOLÒ GIUSEPPE BRANCATO, archeologo e studioso di Epigrafia Latina di fama internazionale, e poi sono arrivati i saluti anche del Vicepresidente ARTECOM-onlus Prof. Umberto Maria Milizia, storico e critico d'arte.


È seguito un appassionato reading poetico: Siamo attori consapevoli o no del nostro destino? ad opera di SILVANA BARONI, ELVI RATTI, ALESSANDRA CARNOVALE, STEFANIA DI LINO, ROBERTO PIPERNO, SABINO CARONIA, CINZIA MARULLI, IOLANDA LA CARRUBBA, SARAH PANATTA, EUGENIA SERAFINI. I deliziosi intermezzi musicali POESICANZONI sono stati eseguiti dal cantautore AMEDEO MORRONE. Per la parte ARTISTI IN VETRINA , protagoniste alcune opere di Silvana BARONI, Nicolò G. BRANCATO, Stefania DI LINO,Massimo ELMI Mario LA CARRUBBA, Iolanda LA CARRUBBA, Umberto M. MILIZIA Lina MORICI, Massimo PACETTI, Eugenia SERAFINI, Marisa SETTEMBRINI. Un partecipato momento conviviale ha concluso l'appuntamento culturale ad ingresso libero, che ha esaurito i posti disponibili della location prescelta.

Barbara Braghin


Nessun commento:

Posta un commento