domenica 12 febbraio 2017

"I primi 99 modi in cui sono stata corteggiata", il libro di Barbara Braghin al centro Cada di Adria


L'assessore del Comune di Adria Patrizia Osti, il responsabile delle pubbliche relazioni del Cada Cesare Lorefice, e Barbara Braghin

ADRIA - Ho presentato il mio libro al centro assistenza diurna anziani (Cada) di Adria e mi sono divertita molto. E' stato un pomeriggio intenso, con il mio "I primi 99 modi in cui sono stata corteggiata" seconda edizione, e con i video che ho portato. Ringrazio Cesare Lorefice di avermi invitata e l'assessore Patrizia Osti per l'intervento che ha fatto.



Ecco quello come è andata:

Al centro assistenza diurna anziani c’è stato un pomeriggio dedicato alle donne con la giornalista, scrittrice e blogger Barbara Braghin e il suo libro  “I primi 99 modi in cui sono stata corteggiata”, prefazione di Enrico Vanzina. Il libro è stato presentato da Cesare Lorefice del Cada che ha ricordato il percorso artistico dell’autrice, portovirese di nascita e cittadina del mondo per libera scelta, come guida turistica per famosi tour operator. Stabilitasi a Roma, lavora nel campo del giornalismo, della moda e dello spettacolo e partecipa al Maurizio Costanzo Show, a Lady Burlesque e scrive e presenta il talk show “Sacro e Profano” su Roma TV. Nel 2011 vince il premio per il cinema e le arti sceniche; nel 2012 la medaglia d’oro tra ai polesani che hanno onorato la Provincia di Rovigo; nel 2013 il premio donna eccellente. Il suo libro ha avuto la menzione d’onore nel 2014 al Pegasus Literary Award e il premio Leonessa 2014.


Inoltre Braghin nel 2016 ha avuto il premio “Incontriamoci, informazione e solidarietà” al Nettuno photofestival. L’assessore alle pari opportunità Patrizia Osti, nel salutare l’ospite a nome del Comune, ha dichiarato che il libro merita di esser letto da un pubblico femminile non solo di donne ma anche di ragazze. “Insegna a saper dire di no anche di fronte alle lusinghe più ricche, accattivanti o sfacciate, e come si può “nuotare” tra le onde dei maschietti senza affondare; ma in effetti anche gli uomini possono trarne una serena autocritica” ha affermato. Lorefice ha aggiunto che è un libro accattivante scritto in modo leggiadro e soave, in uno stile personalissimo e originale lontano dal compiacimento o dal rimpianto e dal perbenismo, da una donna frizzante e pirotecnica oltre che bella, brava, intelligente e simpatica. Esso non è una autobiografia e neanche una autocelebrazione, ma il racconto di una serie di fatterelli, quasi degli aneddoti dal modo in cui sono trattati, un divertissement come un’opera buffa, con delle peripezie, dei colpi di scena e delle trovate degne di una donna che non si è mai arresa di fronte alle ipocrisie e al compromesso, ma sempre col sorriso accattivante e dolce, così come Barbara è realmente. Certo gli uomini non ne escono bene… ma tant’è, ha concluso Lorefice “Vi assicuro che resterete sorpresi al di là di ogni immaginazione o pruderie”. Il libro ha ben meritato la prefazione del produttore cinematografico Enrico Vanzina che racconta il suo incontro con Barbara a Roma sotto la pioggia battente: “… Era una persona civile, educata, e si capiva che aveva davvero voglia di farsi conoscere per le sue capacità. E’ un libro buffo, divertente che narra le peripezie di Barbara nell’ipocrita universo maschile… E’ un libro di un’autrice speciale, simpaticissima e anche divertente…”. L’autrice ha letto poi alcuni dei suoi fatterelli, sorprendenti e innocenti, al di là del titolo che potrebbe prestarsi a qualche equivoco, ed ha ringraziato il Cada per averle dato l’opportunità di iniziare proprio ad Adria il primo tour di una serie di presentazioni della seconda edizione del libro andato presto esaurito.

....... Grazie a tutti... sono in arrivo altre sorprese..... Barbara Braghin






Nessun commento:

Posta un commento