venerdì 17 giugno 2016

Venerdì 17 giugno, giornata Anti Superstizione a Rosolina Mare




ROSOLINA MARE – Non è affatto passata inosservata l’iniziativa dei rappresentanti di Cicap, il comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze. Il motivo? “Giornata anti superstizione, non è vero e… non ci credo!”. E molti cittadini e turisti, italiani e stranieri non hanno resistito ad avvicinarsi ai responsabili per chiedere loro spiegazioni. Chi non è superstizioso è passato sotto una scala, ha rotto uno specchio, ha sparso il sale, ha rovesciato il pane, ha incrociato le posate, si è seduto in un tavolo con 13 persone, ha aperto un ombrello in un luogo chiuso e ha tenuto un peluche a forma di gatto nero in mano. A raccontarla sembra una scaletta di uno spettacolo di cabaret invece per alcuni, non per tutti, non è stato affatto facile fare tutte le prove. Cicap è un'organizzazione di volontari, scientifica ed educativa, che promuove un'indagine scientifica e critica nei confronti delle pseudoscienze, del paranormale, dei misteri e dell'insolito. Il Cicap nasce nel 1989 per iniziativa di Piero Angela e di un gruppo di scienziati, intellettuali e appassionati che sottoscrive la seguente dichiarazione comune: «Giornali, settimanali, radio e televisioni dedicano ampio spazio a presunti fenomeni paranormali, a guaritori, ad astrologi, trattando tutto ciò in modo acritico, senza alcun criterio di controllo; anzi cercando, il più delle volte, l'avvenimento sensazionale, che permetta di alzare l'indice di vendita o di ascolto. Per questo portiamo avanti un'opera di informazione e di educazione rispetto a questi temi, per favorire la diffusione di una cultura e di una mentalità aperta e critica, e del metodo scientifico basato sull’evidenza nell'analisi e nella soluzione dei problemi».

Barbara Braghin


Nessun commento:

Posta un commento