domenica 13 aprile 2014

All'evento Primavera al Castello, anche Barbara Braghin




Per festeggiare la Primavera, i Baroni Vincenzo e Ilaria Ciani Bassetti aperto le porte della loro dimora, e, nel meraviglioso Castello di Roncade (Tv), si è svolta una delle più esclusive mostre mercato veneziane dove arte, vino e cultura si sono incontrate a Palazzo, in occasione della nuova edizione di “Primavera in Castello” con le eccellenze del Made in Italy e la presenza di opere dell'ingegno. In esposizione oggetti d'artigianato, delizie enogastronomiche, prodotti bio e manufatti di alta qualità affiancati da un ricco programma culturale, dove ogni prodotto è stato valorizzato in una cornice molto esclusiva. Organizzatrice dell’evento Giovanna Poggi Marchesi, che ha accolto ottanta espositori distribuiti fra il salone, il salotto della Villa, i giardini, il portico, la Tenda dell'Ingegno e del Gusto. "Oltre 80 espositori fra artigiani, artisti e florovivaisti - spiega Giovanna Poggi Marchesi, organizzatrice dell'evento - distribuiti fra il salone, il salotto della Villa, i giardini, il portico, la Tenda dell'Ingegno e del Gusto. Nella scelta si è privilegiato il made in Italy, la creatività e si è favorita la presenza di opere dell'ingegno. La parte espositiva sarà affiancata da un altrettanto ricco programma culturale. Per tutta la durata della manifestazione i visitatori potranno assistere gratuitamente a presentazioni e incontri tematici". In esposizione quindi, nella cornice del Castello, oggetti d'artigianato, delizie enogastronomiche, prodotti bio e manufatti di alta qualità affiancati da un ricco programma culturale, volto a valorizzare al meglio la realtà che ci circonda, primo fra tutti il Castello per come è vissuto oggi: il suo aspetto rurale, la vocazione vitivinicola, il forte legame con le città di Treviso e Venezia, la capacità di accogliere con l'amore per il dettaglio e un occhio di riguardo al contemporaneo. Si è festeggiata anche la prestigiosa cantina "Il Castello di Roncade" con i suoi eccellenti vini. Per l'intera durata della manifestazione i visitatori hanno degustato i vini prodotti dai vigneti del Castello, accompagnati dai consigli di esperti sommelier. Tra gli eventi "Bordolesi a confronto": una esclusiva degustazione tra Villa Giustinian, Castello di Roncade, Château Haut-Brion 2007 e Château Pichon Longueville Comtesse de Lalande 2007 rispettivamente 1er e 2ème cru classè. Inoltre, c’era spazio all'analisi del fenomeno birra artigianale con una serie di presentazioni di qualità. Tra queste le degustazioni di birra e formaggio e marmellata a cura di Ivan Borsato - Birraio, La Casearia e B73; e il Ristorante Alfredo - El Toulà era presente con un bar- caffetteria e sfiziosità e un servizio di ristorazione dove erano serviti piatti tipici e primaverili come la pasta e fagioli, al risotto con bruscandoli e sciopeti, alla trippa veneta, al baccalà alla vicentina, alle uova e asparagi, alle frittate con le ortiche e ai formaggi veneti. Molto interessante è stata la proiezione dei cortometraggi vincitori del "Cortinametraggio Festival 2014" di Cortina d'Ampezzo e la lezione di composizione floreale. Un occhio di riguardo all'arte con Maria Pizzolato, Patrizia Pompeo e Alessandra Spigai che, nel granaio piccolo, hanno dato vita ad una mostra d'eccezione ispirata all'arrivo della primavera e al messaggio intrinseco racchiuso in una sola parola: Risveglio." Dalla casa editrice La Toletta Edizioni di Venezia sono stati proposti diversi titoli "Nina l'impiraperle" di Paola Zoffoli; "Vendersi" il nono volume della rivista Snodi; "Corti in corto e racconto. Le corti di Venezia esplorate attraverso racconti e cortometraggi", il volume a cura di Giovanni Andrea Martini, Anna Ponti, Michela Nardin. All’evento era presente anche la blogger, cabarettista e scrittrice Barbara Braghin che ha fatto un flash mob con il suo libro “I primi 99 modi in cui sono stata corteggiata”. Primavera in Castello è stata anche solidarietà e attenzione al sociale, grazie alla presenza de la Croce Rossa Italiana comitato provinciale di Treviso e Watoto Kenya. Entrambe le associazioni forniranno ai visitatori informazioni dettagliate sulle attività e i progetti futuri e proporranno l'acquisto di propri gadget e prodotti artigianali, unici e originali, in particolare i volontari e le infermiere di Croce Rossa Italiana, comitato provinciale di Treviso, erano disponibili ad effettuare la misurazione della pressione arteriosa ai visitatori con offerta libera.

LA REDAZIONE

Nessun commento:

Posta un commento